Home Home

Dal 4 al 24 maggio i condomini di Ponte Lambro saranno protagonisti di una speciale iniziativa che premia il rispetto delle regole e la qualità della raccolta differenziata di carta e cartone.
In palio un contributo di incentivazione di 2.500 euro, messo a disposizione da Comieco, per l’acquisto di beni comuni all’interno dello spazio condominiale.

Milano, 4 maggio 2015 - Prende il via oggi Cartavince a Ponte Lambro, la campagna sociale per promuovere una corretta raccolta differenziata di carta e cartone, rivolta ai condomini del quartiere milanese. L’iniziativa di Comieco (Consorzio Nazionale per il recupero e riciclo degli imballaggi a base cellulosica) e Amsa Gruppo A2A, in collaborazione con Fondazione Lombardia per l’Ambiente, e in sinergia con il Progetto Ri-Ponte, vuole sensibilizzare i cittadini sull’importanza di separare in casa gli imballaggi cellulosici e stimolare uno stile di vita più sostenibile, a partire da una corretta e attenta raccolta differenziata.

Per tre settimane – dal 4 al 24 maggio – tutti i condomini del quartiere si metteranno alla prova, dimostrando di saper fare una raccolta differenziata a regola d’arte, dove sotto esame saranno la qualità dei materiali cellulosici differenziati e il rispetto delle regole previste per la raccolta di carta e cartone. Nell’ambito dei consueti accertamenti, infatti, gli ispettori Amsa controlleranno il corretto conferimento della frazione cellulosica (senza parti adesivi, metallo, plastica o residui di cibo) negli appositi cassonetti bianchi; la corretta esposizione del cassonetto e l’assenza di materiali cellulosici nel sacco trasparente dell’indifferenziato. I 3 condomini, estratti a sorte da un notaio incaricato, potranno aggiudicarsi gli incentivi in palio se supereranno positivamente i controlli Amsa.

Il contributo di incentivazione di 2.500 euro totali sarà destinato all’acquisto di beni utili al miglioramento degli spazi comuni (come rastrelliere per le biciclette, lampadine o i sacchi per la raccolta differenziata) o servirà a favorire comportamenti ecosostenibili da parte dei condòmini (come l’acquisto di prodotti agricoli da aziende che garantiscono una filiera corta).

“L’impegno del singolo per la collettività: questo è il senso dell’iniziativa Cartavince a Ponte Lambro che partecipa alla sfida realizzata con la municipalità locale per trasformare un quartiere difficile in quartiere vivibile” dichiara Carlo Montalbetti, Direttore Generale di Comieco “Milano, con 83.100 tonnellate di carta e cartone raccolte e avviate a riciclo nel 2014 e una raccolta procapite superiore a 60 kg/abitante, il valore più alto in Italia, è un vero e proprio modello da seguire. Cartavince vuole consolidare questo trend positivo, sensibilizzando sempre più i cittadini sul valore ambientale e le ricadute economiche positive di una raccolta differenziata puntuale”.

“Crediamo che iniziative come Cartavince a Ponte Lambro siano utilissime per sensibilizzare i cittadini a separare correttamente i rifiuti e avviare a recupero tutti i materiali riutilizzabili.” dichiara Emilia Rio, Presidente di Amsa Gruppo A2A “Nonostante i buoni risultati della raccolta differenziata a Milano, ci sono ampi margini di crescita, ancora troppa carta finisce nel sacco dell’indifferenziato e anche la qualità della frazione cellulosica può essere migliorata con un’informazione sempre più capillare e con l’impegno di tutti i cittadini. Nel 2014 a Milano sono state raccolte 400 tonnellate di carta e cartone in più rispetto all’anno precedente: è decisamente un buon risultato, soprattutto in una fase come l’attuale caratterizzata da un minor consumo di carta.

Il Presidente della Fondazione Lombardia per l’Ambiente, Avv. Matteo Fumagalli, sottolinea che “La campagna Cartavince è una delle attività del progetto Ri-Ponte, cofinanziato dalla Fondazione Cariplo nell’ambito del bando 2013 “Costruire Comunità Sostenibili”. Ri-Ponte è coordinato dalla nostra Fondazione e condotto in collaborazione con il Comune di Milano/Laboratorio di Quartiere e Ecoistituto della Lombardia. Questo importante progetto, che prevede il coinvolgimento attivo della comunità locale, ha come obiettivo primario quello di ridurre l’impatto ambientale causato dalla produzione di rifiuti nel quartiere milanese di Ponte Lambro: le iniziative proposte, proprio come la campagna Cartavince, sono volte a sensibilizzare e attivare la cittadinanza al fine di introdurre cambiamenti nello stile di vita verso una cultura del riciclo, del riuso, del risparmio e del consumo critico, nell’ottica di salvaguardare le risorse ambientali. Il progetto, anche grazie alla preziosa collaborazione dei partner, ci sta dando tanti spunti interessanti su nuove politiche urbane di riduzione e utilizzo dei rifiuti, che potranno essere ripresi e ampliati dalla Fondazione con nuove iniziative.”


Ulteriori informazioni su Cartavince e regolamento completo sui siti www.comieco.org, www.amsa.it e www.flanet.org

 

Inizio