Home Home

L’iniziativa rientra nell’ambito del progetto “L’Expo del consumatore. Alimentazione: Energia per la Vita” curato da Movimento Difesa del Cittadino, Unione Nazionale Consumatori, Assoutenti e Confconsumatori

Milano, 17 settembre 2015 – Nulla è rifiuto ma tutto può e deve tornare ad essere risorsa con grandi benefici per l’ambiente e la salute. E’ il caso dei rifiuti organici della città di Milano che, grazie al modello di raccolta porta a porta messo in atto da Amsa, vengono trasformati in ottimo compost, ideale per rifertilizzare i nostri terreni agricoli.

L’esperienza, con il suo portato ambientale e sociale, viene raccontata nel video “FROM FOOD TO COMPOST”, parte integrante del progetto “L’Expo del consumatore. Alimentazione: Energia per la Vita” messo a punto da Movimento Difesa del Cittadino, Unione Nazionale Consumatori, Assoutenti e Confconsumatori e finalizzato a valorizzare la qualità del vino e del riso tipici della tradizione agroalimentare Iombarda.

Grazie alla raccolta dell’umido implementata da Amsa, la città di Milano ha ormai superato il 53% di raccolta differenziata, un dato di livello assoluto per una metropoli con più di un milione di abitanti; in media a Milano vengono raccolti 94 kg per abitante all’anno di scarti di cibo, un numero molto elevato se confrontato con ad es. i 45 kg di Vienna o i 31 kg di Monaco di Baviera (dati 2012). Per ogni tonnellata di rifiuto organico avviato al compostaggio si stima, inoltre, un risparmio di 94,9 kg CO2; con circa 135.000 tonnellate di scarti organici che si avviano ogni anno a compostaggio è quindi possibile ipotizzare un taglio di circa 12.810 tonnellate di CO2 annue.

Risultati che hanno fatto di Milano una case study di livello internazionale e che sono resi possibili grazie anche all’utilizzo di sacchi in Mater-Bi® - la bioplastica biodegradabile e compostabile secondo lo standard internazionale EN 13432 - impermeabili, igienici, traspiranti e idonei al trattamento in impianti di digestione anaerobica e compostaggio. La compostabilità dei sacchi, infatti, è una caratteristica essenziale per garantire la qualità della raccolta dei rifiuti organici e la loro trasformazione in compost di qualità. 


AMSA, società del gruppo A2A, si occupa di servizi ambientali e serve cittadini e imprese di Milano, Basiglio, Bresso, Buccinasco, Cesate, Cormano, Corsico, Novate Milanese, Pero, Segrate, San Donato Milanese, Settimo Milanese e Trezzano sul Naviglio con soluzioni studiate su misura per le esigenze delle diverse utenze. Amsa assicura la pulizia e la gestione del ciclo dei rifiuti a 2,3 milioni di persone distribuite su un’area di 283 Kmq: 1.300.000 abitanti e 800.000 city users nella città di Milano e circa 260.000 residenti nei Comuni della Provincia serviti dall’azienda. AMSA può contare su oltre 3000 dipendenti ed è proprietaria di un impianto per il trattamento dei rifiuti voluminosi e un impianto per la valorizzazione delle terre di spazzamento. AMSA dispone, inoltre, di undici riciclerie. L’Azienda ha una flotta di circa 1.300 automezzi, il 30% dei quali alimentati a metano e il 40% con motorizzazione a norma Euro 4 ed Euro 5.

Il gruppo Novamont è leader nello sviluppo e nella produzione di materiali e biochemicals attraverso l’integrazione di chimica, ambiente e agricoltura. Con 412 addetti, il gruppo Novamont ha chiuso il 2014 con un turnover di 145 milioni di euro ed investimenti costanti in attività ricerca e sviluppo (7,2% sul fatturato 2014); detiene un portafoglio di circa 1.000 brevetti. Ha sede a Novara, stabilimento produttivo a Terni e laboratori di ricerca a Novara, Terni e Piana di Monte Verna (CE). Opera tramite sue consociate a Porto Torres (SS), Bottrighe (RO), Terni e Patrica (FR). È presente attraverso sedi commerciali in Germania, Francia e Stati Uniti e attraverso propri distributori in Benelux, Scandinavia, Danimarca, Regno Unito, Cina, Giappone, Canada, Australia e Nuova Zelanda.

 

Contatti:

Ufficio Stampa Amsa
tel. 02 27298015
ufficio.stampa@amsa.it

Ufficio Stampa Novamont - press@novamont.com
Francesca De Sanctis - francesca.desanctis@novamont.com
tel.: +39 0321.699.611 - cell.: +39 340.1166.426

Inizio