Home Home

In occasione del premio alla virtù civica “Panettone d’oro 2016” presentata la ricerca Ipsos che indaga sui valori sociali dei milanesi

Per l’88% dei cittadini effettuare una raccolta differenziata corretta costituisce valore essenziale per vivere meglio: cresce infatti l’impegno per riciclare in maniera appropriata (60%)
Milano la metropoli italiana che raccoglie di più con oltre 80.000 tonnellate di carta e cartone raccolte nel 2015
Successo di Expo: secondo il 76% degli intervistati, Milano ha tratto grandi benefici dalla manifestazione


Milano, 5 febbraio 2016 - I cittadini del capoluogo lombardo si impegnano quotidianamente nel differenziare e credono che questo gesto sia indicatore del loro senso civico perché in grado di portare benefici alla collettività riducendo l’inquinamento e costituendo risparmio. La pensa così l’88% dei milanesi che considera la propria città capitale morale e sempre più attenta ai temi sociali.

 

E’ quanto emerge dalla ricerca Ipsos sul senso civico e solidarietà dei Milanesi realizzata in occasione della XVII edizione di “Panettone d’Oro 2016”, riconoscimento ideato a metà degli anni 90’ dal Coordinamento Comitato Milanesi, con lo scopo di premiare persone e associazioni di stintesi sul territorio per le loro virtù civiche. La presentazione della ricerca è stata infatti anche l’occasione per premiare tanti cittadini e associazioni che si sono distinti per il loro comportamento dal grande valore morale.

 

La ricerca Ipsos, condotta su un campione rappresentativo di oltre 990 persone e presentata oggi presso il Comune di Milano da Comieco - Consorzio Nazionale per il Recupero e Riciclo degli Imballaggi a base Cellulosica - AMSAGruppo A2A e da un panel di associazioni cittadine (Assoedilizia, Amici di Milano, Associazione SAO, Ciessevi, City Angels e Legambiente), mette sotto i riflettori etica e senso civico dei cittadini del capoluogo lombardo.

I dati emersi risultano interessanti: è pari infatti al 60% la percentuale di intervistati che reputa aumentato l’impegno quotidiano dei cittadini nel differenziare (dato in aumento rispetto al 2015), impegno confermato dal dato della raccolta, in particolare, di carta e cartone, che registra nel 2015 un totale di 80.000 tonnellate raccolte.

L’indagine si concentra poi sui benefici di una corretta raccolta, mostrando come per il 41% degli intervistati separare carta, vetro, alluminio, umido e plastica abbia come principale effetto quello di diminuire il livello di inquinamento generando anche la possibilità di un risparmio per la collettività (32% nel 2016, 29% nel 2015%). Infine, per circa un milanese su quattro (tendenza in linea con il 2015) differenziare è un gesto che abitua i cittadini a pensare anche alla collettività.

 

Per quanto riguarda i comportamenti individuali ritenuti più gravi dal punto di vista civico, cresce la riprovazione per l’abbandono dei rifiuti in luogo pubblico insieme a quello che per molti rimane l’abitudine più grave: corruzione insieme a falsa assenza per malattia oltre alla sempre presente evasione fiscale.

Anche quest’anno tra le strategie da adottare per aumentare la cultura civica dei milanesi, la maggioranza dei cittadini (39%) preferisce la strada dell’educazione al rispetto della collettività piuttosto che quella coercitiva e del controllo. Rimane sempre molto gradita (due terzi degli intervistati) l’idea di un premio tra cittadini e associazioni impegnate e distintosi per cultura civica.

 

I Milanesi ed EXPO 2015  

A ottobre dell’anno scorso si è conclusa l’Esposizione Universale dal tema “Nutrire il pianeta, energia per la vita”. Dopo questa esperienza, il campione intervistato è d’accordo nel dire che Milano ha migliorato la sua immagine nel mondo (76%), è diventata una città più interessante e attraente (68%), ha migliorato la sua capacità di accogliere i visitatori (66%). Solo il 2% dei milanesi crede che EXPO 2015 abbia avuto solo effetti negativi.

I dati Ipsos dimostrano, quindi, che EXPO 2015 è stato un successo: basti pensare che se nel 2015 il 56% degli intervistati prevedeva un esito positivo, dopo alcuni mesi dalla conclusione della manifestazione la percentuale di chi valuta la sua riuscita in termini molto positivi è salita al 68%. 

 


ll Riconoscimento alla virtù civica «Panettone d'Oro» nacque a metà degli anni '90 per iniziativa del Coordinamento Comitati Milanesi, come premio per cittadini e associazioni distintisi per le loro virtù civiche. La XVII edizione del Premio è realizzata in collaborazione con Comieco, Amsa-Gruppo A2A, Coordinamento Comitati Milanesi, Assoedilizia, Amici di Milano, Associazione SAO, Ciessevi, City Angels e Legambiente.



Comieco (www.comieco.org) è il Consorzio Nazionale Recupero e Riciclo degli Imballaggi a base Cellulosica, nato nel 1985 dalla volontà di un gruppo di aziende del settore cartario interessate a promuovere il concetto di “imballaggio ecologico”, costituitosi in Consorzio Nazionale nell’ambito del sistema consortile Conai per la gestione degli imballaggi con l’entrata in vigore del D.Lgs. 22/97. La finalità principale del Consorzio è il raggiungimento, attraverso una incisiva politica di prevenzione e di sviluppo della raccolta differenziata di carta e cartone, dell’obiettivo di riciclaggio dei rifiuti di imballaggi cellulosici previsto dalla normativa europea (direttiva 2004/12/CE che ha integrato e modificato la direttiva 94/62/CE). Comieco è tra i fondatori del neo-costituito Consiglio nazionale della green economy, formato da 53 organizzazioni di imprese, nato a febbraio 2013 per dare impulso allo sviluppo dell’economia verde in Italia.

AMSA, società del gruppo A2A, si occupa di servizi ambientali e serve cittadini e imprese di Milano, Basiglio, Bresso, Buccinasco, Cesate, Cormano, Corsico, Novate Milanese, Pero, Segrate, San Donato Milanese, Settimo Milanese e Trezzano sul Naviglio con soluzioni studiate in base alle esigenze delle diverse utenze. Amsa tiene oggi pulita un’area di 283 Kmq, lavorando per oltre 2,3 milioni di persone: 1.300.000 abitanti e 800.000 city users nella città di Milano e circa 260.000 residenti nei Comuni della Provincia serviti dall’azienda. AMSA può contare su oltre 3000 dipendenti ed è proprietaria di un impianto per il trattamento dei rifiuti voluminosi e un impianto per la valorizzazione delle terre di spazzamento. AMSA dispone, inoltre, di undici riciclerie. L’Azienda ha una flotta di circa 1.300 automezzi, il 30% dei quali alimentati a metano e il 40% con motorizzazione a norma Euro 4 ed Euro

 

Per ulteriori informazioni

Ufficio stampa Comieco Close to Media
Loredana Caponio, Lucia Bruno
loredana.caponio@closetomedia.it; lucia.bruno@closetomedia.it

Tel. 02 70006237 - Mob. 334 6867480

 

Ufficio Stampa Amsa
Tel. 02 27298015
ufficio.stampa@amsa.it

Inizio