Home Home

Con 85 tonnellate di capsule esauste raccolte nel 2017 presso le Boutique e le riciclerie Amsa Milano è tra i comuni che hanno partecipato attivamente al programma di riciclo realizzato da Nespresso in collaborazione con CIAL.


Milano, 10 luglio 2018
-  Il programma di Nespresso The Positive Cup per la raccolta e il riciclo delle capsule esauste continua a registrare risultati positivi in Italia. Nel comune di Milano, dove il servizio è attivo nelle sei Boutique presenti sul territorio e presso le riciclerie Amsa, sono state recuperate e destinate ad una seconda vita 85 tonnellate di capsule in alluminio nel 2017.

Il programma, nato nel 2011 dall’impegno di Nespresso e realizzato grazie alla preziosa collaborazione con CiAL (Consorzio Imballaggi in Alluminio), Utilitalia e il CIC (Consorzio italiano Compostatori), permette ogni anno di recuperare e valorizzare importanti risorse.
Attualmente, l’iniziativa è attiva attraverso un sistema capillare di 107 punti di raccolta, 60 Boutique Nespresso e 47 isole ecologiche, distribuiti su tutto il territorio nazionale e presenti in 61 città italiane, di cui 29 capoluogo di Provincia.

La città di Milano conferma nel 2017 il trend positivo nel recupero delle capsule esauste e, con una raccolta di 85 tonnellate, proveniente dalle sei Boutique Nespresso e dalle cinque riciclerie di AMSA, raggiunge anche quest’anno importanti risultati. Milano rimane una delle metropoli europee più virtuose in termini di raccolta differenziata: il 59,4% al 31 maggio 2018. Il servizio di ritiro delle capsule raccolte è curato da AMSA, società del Gruppo A2A, mentre il riciclo dell’alluminio è garantito dal Consorzio CIAL. Nespresso, inoltre, gestisce il recupero del caffè residuo che viene avviato a compostaggio.

Infatti, attraverso una filiera dedicata, l’iniziativa consente di destinare ad una seconda vita i due materiali che compongono la capsula: l’alluminio viene riciclato al 100%, con un notevole risparmio di energia e di materia, fino al 95%; il caffè residuo viene trasformato in fertilizzante e utilizzato in una risaia in provincia di Pavia dove Nespresso acquista il riso e lo dona a Banco Alimentare della Lombardia.

Nel 2017 in Italia sono state recuperate e valorizzate un totale di 532 tonnellate di capsule esauste, il 19% in più rispetto al 2016. La crescita del progetto è attestata anche dai risultati dei primi mesi del 2018 in cui la quantità di capsule raccolte è già triplicata rispetto allo stesso periodo del 2017.

Per conoscere tutti i punti di raccolta Nespresso e partecipare attivamente al progetto visitare il sito.


Contatti
Ufficio Stampa Amsa
02.27298015
ufficio.stampa@amsa.it



Inizio