Home Home

Le Cartoniadi sono il campionato della raccolta differenziata di carta e cartone organizzato da Comieco - Consorzio Nazionale recupero e riciclo degli imballaggi a base cellulosica, Comune di Milano e Amsa - Gruppo A2A, durante il quale i cittadini delle 9 Zone della città sono chiamati a raccogliere più e meglio carta e cartone.

La competizione, che per tutto il mese di novembre coinvolgerà gli oltre 1.300.000 abitanti del capoluogo lombardo, mira a valorizzare l’impegno della collettività verso un obiettivo comune: quello di una più corretta gestione dei rifiuti. Ciascuna zona gareggerà contro se stessa, con lo scopo di migliorare i propri risultati di raccolta differenziata di carta e cartone rispetto alla media normalizzata di ottobre 2014.

Le prime tre Zone che otterranno il miglior incremento della raccolta di carta e cartone rispetto al periodo di riferimento saliranno sul podio del “Campione del Riciclo”: per la prima classificata un premio di 25.000 euro, per la seconda classificata un premio di 15.000 euro, mentre alla terza spetteranno 10.000 euro. Tutti e tre i premi in palio, messi a disposizione da Comieco, saranno destinati alle scuole primarie statali e comunali che ricadono nelle Zone più virtuose.

Per saperne di più pdf
Il regolamento Download pdf Il regolamento
La locandina Download pdf La locandina
Il manifesto Download pdf Il manifesto

Lunedì 17 marzo è partita la campagna di comunicazione dedicata alle comunità straniere residenti in città “Milano è il mio futuro”, promossa da Amsa e CONAI, Consorzio Nazionale Imballaggi, con il contributo del Comune di Milano.

L’obiettivo è sensibilizzare i nuovi cittadini ai temi della raccolta differenziata, del riciclo e del rispetto per l’ambiente, coinvolgendo le comunità straniere più rappresentate a Milano: filippina (circa 40.000 persone), egiziana (36.000), cinese (24.000), peruviana (21.000), cingalese (16.000), ecuadoregna (15.000), rumena (14.500), marocchina (8.700) e ucraina (7.800).

Membri delle stesse comunità hanno iniziato la distribuzione di 180.000 guide per la raccolta differenziata ai propri concittadini, spiegandone i contenuti e chiarendo gli eventuali dubbi. Quest’attività si svolge nei punti più vissuti dalle diverse comunità, come, ad esempio, mercati rionali, luoghi di culto e negozi etnici. I depliant informativi sono stati stampati in nove lingue oltre che in italiano: Arabo, Cinese, Cingalese, Francese, Inglese, Romeno, Spagnolo, Tagalog e Ucraino.

La campagna di comunicazione prevede anche inserzioni pubblicitarie in 10 lingue (italiano + 9 lingue straniere) su 180 autobus e 60 tram ATM in servizio a Milano, dove saranno visibili per un mese a partire da venerdì 28 marzo.

Dal 17 marzo anche l’applicazione di Amsa per smartphone e tablet “PULIamo” è disponibile nelle lingue straniere in cui è declinata la campagna di comunicazione.
 

 

Download pdf
Milano è il nostro futuro. Per questo la teniamo pulita. Milano è il nostro futuro. Per questo la teniamo pulita.
Milan is my future. This is why I keep it clean. Milan is my future. This is why I keep it clean.
Milán es mi futuro. Por eso lo mantengo limpio. Milán es mi futuro. Por eso lo mantengo limpio.
Milan est mon avenir. C’est pourquoi je la garde propre. Milan est mon avenir. C’est pourquoi je la garde propre.
米兰是我的未来。
这就是我保持其干净的原因。
米兰是我的未来。 这就是我保持其干净的原因。
ميلانو هي مستقبلي.
لذلك أحافظ على نظافتها.
ميلانو هي مستقبلي. لذلك أحافظ على نظافتها.
Мілан – це моє майбутнє. Тому я бережу його в чистоті. Мілан – це моє майбутнє. Тому я бережу його в чистоті.
Milano este viitorul meu. Din acest motiv vreau să-l păstrez curat. Milano este viitorul meu. Din acest motiv vreau să-l păstrez curat.
 මිලාන් මගේ අනාගතයයි. මා එය පිරිසිදුව තබා ගන්නේ එබැවිනි. මිලාන් මගේ අනාගතයයි. මා එය පිරිසිදුව තබා ගන්නේ එබැවිනි.
 Ang Milan ang aking kinabukasan. Ito ang dahilan kung bakit pinapanatili ko itong malinis. Ang Milan ang aking kinabukasan. Ito ang dahilan kung bakit pinapanatili ko itong malinis.

 

Parte a Milano Cartavince, la nuova campagna per la corretta raccolta differenziata di carta e cartone ideata da Comieco e organizzata in collaborazione con il Comune di Milano e Amsa, per sensibilizzare i cittadini del Comune di Milano sull’importanza di una corretta raccolta differenziata di carta e cartone e i benefici per la collettività di una attenta gestione dei rifiuti condominiali.Cartavince Milano 2013

Dal 9 giugno al 9 luglio 2013, 54 condomini nelle 9 Zone della città possono essere i fortunati destinatari di un premio in denaro da destinare ad interventi per gli spazi comuni.

Per un intero mese infatti - nell’ambito dei normali accertamenti - gli agenti incaricati da Amsa verificano la correttezza della raccolta di carta e in particolare: corretta esposizione dei bidoncini; presenza di cartone piegato/sminuzzato; assenza di evidenti frazioni di rifiuti estranei nel bidoncino bianco; assenza di carta e imballaggi cellulosici riciclabili nel sacco trasparente della raccolta indifferenziata.

Tra tutti i complessi condominiali della città, ne verranno estratti a sorte 54 (6 per ognuna delle 9 Zone).

Di questi 54 condomini, quelli che avranno dimostrato una particolare attenzione al rispetto delle regole previste per la raccolta differenziata di carta e cartone - e che verranno quindi accertati come virtuosi - si aggiudicheranno un premio in denaro. Comieco erogherà infatti un incentivo pari a:

  • 1.000 Euro per i condomini con unità immobiliari inferiori a 15;
  • 2.000 Euro per i condomini con unità immobiliari comprese tra 15 e 30;
  • 4.000 Euro per i condomini con unità immobiliari superiori a 30.

Gli incentivi dovranno essere utilizzati dai condomini premiati per attività legate alla raccolta differenziata o per migliorie e manutenzione delle parti comuni come rastrelliere per le biciclette, aree verdi, aree gioco per i bambini, aree dedicate allo stoccaggio dei rifiuti, acquisto di sacchi per la raccolta o interventi di miglioramento dell’efficienza energetica dello stabile.

L’iniziativa è supportata da una campagna di sensibilizzazione rivolta a tutta la cittadinanza ma anche agli amministratori di condomini che, grazie alla collaborazione di ANACI Milano (www.anacimilano.it), saranno coinvolti personalmente nel far sì che gli immobili amministrati e gli inquilini che li abitano siano soggetti attivi nella piena riuscita di questa nuova iniziativa.

Per saperne di più pdf link
Il regolamento del concorso Download pdf Il regolamento del concorso  
La locandina Download pdf La locandina  
Il pieghevole Download pdf Il pieghevole  
Il sito di Comieco   Il sito di Comieco

L’iniziativa “Nuova luce al recupero” sperimenta una ulteriore modalità per la raccolta di lampade a basso consumo e neon esausti, coinvolgendo circa 100 punti di raccolta distribuiti capillarmente sul territorio delle Zone 3 e 4 di Milano. Si tratta di scuole di ogni ordine e grado, biblioteche, centri ricreativi, sedi dei Consigli di Zona, impianti sportivi, centri anziani, parrocchie e punti vendita.

Il progetto, approvato dal Comune di Milano è realizzato da Ecolamp, il Consorzio senza scopo di lucro dedito al recupero e al riciclo delle sorgenti luminose esauste, in collaborazione con Amsa.

L’iniziativa ha lo scopo di rendere più pratico e comodo conferire le lampade a basso consumo esauste e i neon che attualmente devono essere portati in ricicleria, al Centro Ambientale Mobile o nei punti vendita che applicano il ritiro uno contro uno e uno contro zero. Inoltre, grazie alla partecipazione delle scuole, ci si propone di promuovere tra i più piccoli l’importanza del riciclo di oggetti di uso comune, come appunto le lampadine, e attivare pratiche virtuose a beneficio della salute e dell’ambiente.

Le sorgenti luminose conferite correttamente, infatti, vengono trattate da appositi impianti che consentono il riciclo di oltre il 90% dei materiali, evitando al contempo la dispersione di sostanze potenzialmente inquinanti.

Presso le strutture aderenti è possibile consegnare le proprie lampadine a basso consumo e i neon, che verranno poi ritirate dal personale addetto e avviate al riciclo.

Consulta sotto l’elenco delle strutture aderenti.

 

Per saperne di più pdf
Punti di raccolta Download pdf Punti di raccolta
La locandina Download pdf La locandina
La Brochure Download pdf La Brochure

 

E’ partita il 25 maggio la campagna di sensibilizzazione sulla raccolta differenziata dell’ALLUMINIO, promossa da CIAL, il Consorzio Nazionale per il Riciclo e il Recupero degli Imballaggi in alluminio, assieme ad Amsa e al Comune di Milano.

L’alluminio è riciclabile al 100%. In altre parole, è “immortale”.

E’ questo il punto di partenza della nuova campagna che vuole informare i cittadini sull’importanza di un materiale come l’alluminio e sui modi corretti per recuperarlo e riciclarlo.

La comunicazione “occuperà” letteralmente i mezzi pubblici di Milano per quasi un mese, con 360 vetture di superficie interamente personalizzate con cartelli e vetrofanie e con poster di grandi dimensioni presenti in 58 stazioni della metropolitana.
I tre soggetti della campagna vedono protagonisti una lattina, una scatoletta e un tubetto di dentifricio che, dopo essere stati utilizzati, come per magia si trasformano in una vaschetta, una bomboletta spray e un foglio per alimenti, tutti “vivissimi” e nuovi di zecca. Il titolo recita “Non c’è niente di più vivo dell’alluminio”.

E non a caso i protagonisti della campagna sono proprio le principali tipologie di imballaggi in alluminio. Uno degli obiettivi è infatti quello di ricordare a tutti i cittadini di mettere nel sacco giallo della raccolta multimateriale non solo le lattine per bevande ma anche bombolette spray (profumi, lacche, deodoranti, panna), tubetti (conserve, cosmetici, creme, prodotti sanitari), capsule e tappi (per bottiglie di olio, vino, liquori, acqua), foglio sottile per alimenti (come quello del rotolo che usiamo in cucina, involucri del cioccolato, coperchi dello yogurt, ecc.), vaschette (per conservare alimenti o come quelle del cibo per gatti) e scatolette (tonno, carne, pesce, legumi, creme).

Perché non c’è niente di più vivo dell’alluminio.

L’alluminio è riciclabile al 100% e rinasce all’infinito. Grazie a te e alla raccolta differenziata!

A Milano l'alluminio si raccoglie nel sacco giallo.

Per saperne di più pdf link
Alluminio: ecco cosa e come raccogliere Download pdf Alluminio: ecco cosa e come raccogliere  
Il sito del CIAL (Consorzio Imballaggi Alluminio)  

Spazzini di zona

Garantire un presidio costante del territorio, in particolare delle zone più sensibili, assicurare una maggiore pulizia e fornire un punto di riferimento ai cittadini per la segnalazione di problemi e criticità: sono questi gli obiettivi del nuovo potenziamento dei servizi che Amsa offre alla città.

Da luglio 2010 sono entrati in servizio gli spazzini di zona. Sono 118, la maggior parte sono stati assunti attingendo dalle liste dei lavoratori in mobilità, presidiano quartieri periferici e aree semi-centrali, assicurando anche lo svuotamento straordinario dei cestini installati nei siti di maggior attenzione.

Il nuovo servizio è parte integrante di un piano di potenziamento della pulizia della città che prevede, oltre agli spazzini di zona:

  • l’incremento delle frequenze dei passaggi per la pulizia di vie e aree;
  • lo svuotamento di cestini e cestoni stradali 7 giorni su 7 in tutta la città;
  • il massiccio ampliamento del sistema di “spazzamento globale”, vale a dire la pulizia e il lavaggio di marciapiedi e senza necessità di spostare le auto in sosta nelle vie interessate;
  • l’incremento delle attività di controllo e delle sanzioni per scoraggiare comportamenti scorretti e incivili relativi al conferimento dei rifiuti.

Si tratta di un piano innovativo che costituisce un ulteriore sforzo, un considerevole salto di qualità, una risposta efficace alle esigenze dei cittadini. Attraverso una più capillare presenza degli spazzini di zona e grazie ai nuovi cestoni portarifiuti, Amsa vuole essere al fianco dei milanesi e lavorare, via dopo via, quartiere dopo quartiere, per rendere la città sempre più bella e più pulita. Ogni spazzino è il punto di riferimento visibile e facilmente raggiungibile per i cittadini della zona per segnalazioni inerenti i servizi di pulizia e la raccolta dei rifiuti, ma non solo. Ognuno ha in dotazione un telefonino, con cui può comunicare in tempo reale con le squadre operative di Amsa o altri referenti competenti. La presenza degli spazzini di zona è anche un modo per rendere più visibili le attività di Amsa, il cui lavoro quotidiano di notte e la mattina presto non sempre è percepito da tutti i cittadini.

Il potenziamento del servizio riguarda ben 1141 vie di Milano e un totale stimato di 456mila cittadini residenti. Si tratta di un progetto fortemente voluto dall’Amministrazione Comunale e tradotto in operatività da Amsa per rendere più vivibili e sicure le periferie e le aree semi-centrali di Milano, realtà territoriali che presentano più di altre zone particolari criticità.

La riorganizzazione dei servizi è stata ulteriormente agevolata da un accordo stipulato da Amsa con cinque organizzazioni sindacali che prevede, per gli addetti allo spazzamento, due ore settimanali di lavoro in più per i turni diurni e due ore e mezzo settimanali in più per i turni di notte.

Per saperne di più jpg pdf
Mappa spazzini di zona    Mappa spazzini di zona
Le foto Le foto Le foto  

 

Inizio